January 6th, 2011

Filorosso

Un'offerta che non potevo rifiutare

Era lì, solo e sperduto, in una cesta dell'Auchan, a un euro come il più insignificante dei fondi di magazzino.
Era lì col cellophan che lo avvolgeva mezzo strappato, ma la copertina cartonata ancora intatta, a ribadire la sua dignità di classico che non muore mai.
Era lì, ed era uno dei pochi, in quella cesta, che non avessi ancora mai letto, o che anche solo avessi mai visto sullo scaffale di una libreria.
Era lì, e sembrava chiamarmi, un piccolo promemoria in un mare di distrazioni.
Potevo non prenderlo?
Primo libro acquistato nel 2011, e primo libro che leggerò, "Sangue e Arena" di Vicente Blasco Ibáñez.
Sognando, un giorno, di recuperare anche il film con Rodolfo Valentino.